Menu

Cellule staminali per riparare il cuore

12 novembre 2013 • curarsi 2852
Si comincia a parlare sempre più spesso del trattamento con cellule staminali per rinforzare il cuore che abbia perso troppo tessuto contrattile e per rivascolarizzare il miocardio ischemico.

Sono in corso studi, che richiedono peraltro ancora tempi lunghi e già da un paio d'anni sono in corso esperimenti sull'uomo.I più recenti, riportati dalla stampa medica, sono stati eseguiti a Rostock, in Germania, dal cardiochirurgo Christof Stamm su sei pazienti con infarto recente e ad Hong Kong al Queen Mary Hospital su otto malati con angina stabile.

I primi sei malati, a distanza di mesi, stavano bene. Nei secondi, dopo tre mesi, l'angina appariva molto migliorata. Ad Hong Kong la somministrazione di cellule staminali non è stata fatta in concomitanza con un intervento chirurgico e le microiniezioni sono state eseguite per via percutanea.

Ma per capire se davvero le cellule staminali sono efficaci, bisognerà elaborare protocolli precisi per la loro selezione e per la verifica del loro comportamento.Insomma occorre ancora tempo ed i cardiopatici debbono attendere. Le illusioni e le speranze possono far male proprio al cuore...
Raffaele Bernardini

Condividi:


Post correlati
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e consente l’invio di cookie “terze parti”. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie policy, da cui è possibile negare il consenso all’installazione di qualunque cookie.

A+ A-
Ridimensiona i caratteri del testo
cliccando i bottoni a fianco.
OK