Menu

Per combattere la pressione alta non ci sono solo i farmaci

19 marzo 2014 • alimentazione, prevenzione, vivere bene 3328

Una dieta a base di frutta e verdura può ridurre il rischio delle malattie al cuore.

Come noto, l'alta pressione sanguigna contribuisce ad aumentare i rischi di contrarre malattie cardiovascolari, ictus, disturbi renali ed altri problemi di salute.

Se un cambiamento nell'alimentazione potesse realmente prevenire l'innalzamento della pressione sanguigna, ciò darebbe speranza a molte persone. Questo è quello che afferma la Dott.ssa Yokoyama, una famosa ricercatrice del Centro Cardiovascolare e Celebrale di Osaka.

Negli ultimi cinquant'anni si sono svolte moltissime ricerche sulle diete vegetariane, dimostrando che il consumo di frutta, verdura, cereali e legumi possono effettivamente aumentare il contenuto di fibre e di potassio, elementi in grado di ridurre i valori sistolici e diastolici.

Si dimostra, inoltre, che la frutta e verdura costituiscono una grande sorgente di acido folico, vitamina molto importante per il nostro organismo. L'integrazione di questa sostanza offre un valido aiuto nella riduzione dei livelli di omocisteina nel sangue. Quest'ultima sostanza,  rappresenta un tipo di aminoacido che può causare problemi se eccessivamente presente nell'organismo, come un aumento del rischio di malattie cardiache, ictus e malattie vascolari periferiche.

 Fonte: Doctor33

Condividi:


Post correlati
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e consente l’invio di cookie “terze parti”. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra Cookie policy, da cui è possibile negare il consenso all’installazione di qualunque cookie.

A+ A-
Ridimensiona i caratteri del testo
cliccando i bottoni a fianco.
OK